Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica Istruzioni per l'uso

Istruzioni per l'uso

Questa pagina intende fornire informazioni e suggerimenti agli studenti del Corso di Laurea in Ingegneria Chimica del nuovo ordinamento (ordinamento ex DM270/04).

Istruzioni per l'uso 

Questa pagina intende fornire informazioni  e suggerimenti agli studenti del Corso di Laurea in Ingegneria Chimica del nuovo ordinamento (ordinamento ex DM270/04).  
 
Il riferimento primario rimane comunque il Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica. Altre informazioni importanti sono reperibili sul sito della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base (SPSB)

 

ATTENZIONE!!! NUOVE MODALITÁ DI ISCRIZIONE 2018/2019

A partire dall'Anno Accademico 2018/2019 sono cambiate lo modalità di iscrizione al Corso di Laurea Magistrale, come riportato nella "Guida al Pagamento delle Tasse Universitarie", disponibile a questo link

In particolare “Le iscrizioni al primo anno dei corsi di laurea magistrali (durata biennale) potranno essere effettuate, tassativamente e senza altre condizioni, entro il termine perentorio del 31 dicembre 2018. Gli studenti che, invece, non conseguano il titolo finale triennale entro il mese di dicembre o che non effettuino l’iscrizione entro tale mese, potranno iscriversi ad un corso di laurea magistrale (biennale) entro il 31 marzo 2019 solo se abbiano conseguito, entro lo stesso termine, un determinato numero di CFU relativi ad esami di profitto previsti per il primo semestre del corso di laurea magistrale al quale intendono iscriversi. Le Commissioni di Coordinamento Didattico di ciascun corso di studi di laurea magistrale determineranno entro il 31 ottobre 2018 il numero minimo di CFU da conseguire (fra un minimo di 12 ed un massimo di 20) e la lista degli insegnamenti erogati nel primo semestre del primo anno di corso fra i quali scegliere. Le determinazioni dei singoli Coordinamenti Didattici di cui sopra saranno rese note attraverso i siti web dei dipartimenti di afferenza dei corsi di laurea magistrale interessati. Nel caso in cui i citati Coordinamenti Didattici non deliberino entro il termine sopra indicato (31 ottobre 2018), il numero minimo di CFU si intenderà automaticamente fissato a 12 e potrà essere sostenuto qualsiasi insegnamento erogato nel primo semestre del primo anno di corso. Nel caso in cui lo studente non riesca a soddisfare tale requisito non potrà effettuare l’iscrizione.

Per tenere conto delle indicazioni dell'Ateneo, la Commissione di Coordinamento Didattico di Ingegneria Chimica ha approvato la seguente delibera:

Con riferimento alla iscrizione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica per gli studenti che si sono laureati entro il 31 Marzo 2019 sono fissati i seguenti vincoli:

1) Il numero minimo di CFU da conseguire per l’iscrizione al Corso di Laurea Magistrale è fissato a 12 (dodici)

2) i 12 CFU potranno essere ottenuti superando gli insegnamenti del primo semestre compresi nella seguente lista:

 

Teoria dello sviluppo dei processi chimici

9

ING-IND/26

Sicurezza nei processi chimici

6

ING-IND/27

Principi di ingegneria biochimica

6

ING-IND/24

Applicazioni Biomediche dell’Ingegneria Chimica

6

ING-IND/24

Biomateriali

6

ING-IND/34

Catalisi

6

ING-IND/27

Chimica Fisica Applicata

6

ING-IND/23

Chimica Fisica dei Materiali e delle Superfici

6

CHIM/02

Combustione

6

ING-IND/25

Corrosione e Protezione dei Materiali

9

ING-IND/23

Impianti di Trattamento degli Effluenti Inquinanti

6

ING-IND/25

Ingegneria Chimica Ambientale

6

ING-IND/25

Ingegneria delle Bioconversioni

6

ING-IND/24

Meccanica dei fluidi complessi

6

ING-IND/24

Reattori Biochimici per Applicazioni Analitiche e Terapeutiche

6

ING-IND/24


Per gli studenti che non si laureano entro il 31 Dicembre ma che prevedono di laurearsi entro il 31 Marzo, ecco nel dettaglio le istruzioni da seguire per il conseguimento dei CFU mediante l'acquisto di "esami a gettone":

1) Lo studente sceglie gli insegnamenti da “acquistare” all’interno della lista su riportata (si ricorda che ai fini dell’iscrizione alla laurea magistrale per l’Anno Accademico 2018/2019 devono essere acquisiti almeno 12 CFU entro il 31/03/2019)

2) Lo studente procede al pagamento dell’importo previsto per i corsi singolo (il costo di ogni corso è di €116,00) utilizzando il “MODULO PER PAGAMENTI DIVERSI” (scaricabile da questo link). Attenzione! Va eseguito un versamento distinto per ogni esame che si intende acquistare 

3) Lo studente si reca alla Segreteria Studenti con le copie delle ricevute di pagamento e le consegna insieme al “MODULO PER DOMANDA ISCRIZIONE A CORSI SINGOLI” (scarica il modulo da questo link e le istruzioni per la compilazione da quest'altro link).

4) Trascorsi alcuni giorni (tipicamente 3-4 giorni lavorativi) lo studente ritira in Segreteria Studenti un attestato nel quale sono riportati gli insegnamenti singoli acquisitati e un codice-matricola. Attenzione! Il codice-matricola NON è una matricola di laurea magistrale, ma un codice che viene utilizzato esclusivamente per registrare gli esami acquistati.

5) Una volta completata la procedura lo studente può contattare il docente e chiedere di essere ammesso a sostenere l’esame. Attenzione! Il docente consente lo svolgimento dell’esame solo dopo aver verificato che lo studente sia realmente in possesso dei necessari requisiti. Lo studente è quindi tenuto ad esibire l’attestato che riportati gli insegnamenti acquistati e il codice-matricola.

6) Il docente provvede a registrare l’esame secondo le normali procedure di verbalizzazione elettronica. In particolare, al posto del numero di matricola, il docente inserisce il codice-matricola riportato sull’attestato. Per il resto, la procedura di verbalizzazione è identica a quella standard.

 

 

Requisiti generali di ammissione

I requisiti per l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica sono regolati dall'Art.4 del Regolamento Didattico. In particolare, La verifica del possesso dei requisiti relativi alla personale preparazione dello studente sarà effettuata, esclusivamente per gli studenti immatricolati successivamente al 1 settembre 2011, sulla base della media M delle votazioni (in trentesimi) conseguite negli esami di profitto per il conseguimento del titolo di Laurea, pesate sulla base delle relative consistenze in CFU, nonché della durata degli studi D1 espressa in anni di corso, confrontata con la durata normale D2=3 anni del percorso di studi. Il criterio per la automatica ammissione dello studente ai Corsi di Laurea Magistrale è stabilito secondo la tabella allegata:

 

provenienti da Federico II

provenienti da altri Atenei

D1=D2

nullD1=D2+1

nullD1≥D2+2

nullD1 qualunque

M ≥ 21

nullM ≥ 22.5

nullM ≥ 24

nullM ≥ 24

 

In presenza di richieste di ammissione al Corso di Laurea Magistrale da parte di studenti in difetto dei criteri per la automatica ammissione, la pertinente Commissione di Coordinamento Didattico esamina le richieste sulla base del curriculum seguito e, in caso di valutazione positiva, predispone modalità di accertamento integrative per la verifica della personale preparazione di tali studenti. L’accertamento può prevedere l’individuazione di un debito formativo, e la conseguente attribuzione di un Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA), di cui sono disciplinate le modalità di estinzione.

Allo stato attuale, come deliberato dalla Commissione di Coordinamento Didattico il 26/10/2015, le modalità di accertamento per i casi di non automatica ammissione sono i seguenti:

- L'iscrizione al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica è automaticamente garantita a tutti coloro i quali ricadono nelle specifiche riportate nella tabella di cui all'Articolo 4, comma 2 del Regolamento del Corso di Studi (nel seguito semplicemente "Tabella")

- Per tutti gli studenti provenienti da altri Atenei l'iscrizione sarà comunque respinta qualora non venga soddisfatto strettamente il requisito in Tabella

- Per tutti i laureati in Ingegneria Chimica provenienti dalla Federico II, in possesso del titolo previsto dall'ordinamento ex D.M.270/2004 e che non soddisfano il requisito in Tabella, l'iscrizione sarà comunque automaticamente garantita se la media dei voti conseguiti nei soli insegnamenti  del seguente elenco:

 

Insegnamento o attività formativa

Modulo

CFU

SSD

Tipologia (*)

Ambiti Disciplinari

Termodinamica

 

12

ING-IND/24

2

Ing. Chimica

Elettrotecnica

 

9

ING-IND/31

2

Ing. Elettrica

Principi di ingegneria

chimica

 

12

ING-IND/24

2

Ing. Chimica

Fondamenti di chimica industriale

 

9

ING-IND/27

2

Ing. Chimica

Macchine

 

9

ING-IND/08

2

Ing. Meccanica

Ingegneria delle reazioni chimiche

 

6

ING-IND/25

2

Ing. Chimica

Identificazione e simulazione di processi chimici

 

6

ING-IND/26

2

Ing. Chimica

Impianti chimici

 

9

ING-IND/25

2

Ing. Chimica

 

pesati con i rispettivi CFU, soddisfa i requisiti riportati in Tabella. In caso contrario, il richiedente dovrà sostenere una prova di ammissione, consistente in un colloquio o in un test scritto sulle materie dei soli insegnamenti del precedente elenco per i quali il requisito in Tabella non è soddisfatto, e cioè per i quali il voto risulta inferiore alla soglia media su stabilita. 

La prova di ammissione verrà svolta dalla Commissione Pratiche Studenti, eventualmente coadiuvata da altri docenti delle materie in questione individuati dal Coordinatore del Corso di Studi.

- i criteri su descritti non si applicano ai laureati in Ingegneria Chimica della Federico II in possesso del titolo previsto dall'ordinamento ex D.M.509/1999

- Per tutti i richiedenti l'iscrizione al Corso di Laurea Magistrale che non ricadono nei casi su elencati la valutazione verrà effettuata caso per caso dalla Commissione di Coordinamento Didattico

 

 

Attività formative del Corso di Laurea e relative forme di accertamento 

 
La Laurea in Ingegneria Chimica si consegue dopo aver acquisito 120 crediti formativi universitari (CFU) attraverso lo 
svolgimento delle seguenti attività didattiche ed i relativi accertamenti:

Attività didattica
Forma di accertamento
Corsi di insegnamento Esame con relativa verbalizzazione
Ulteriori conoscenze
Attestazione con apposito verbale (Modello AC)
Tesi di laurea Esame di laurea

 

Corsi di insegnamento

 
I corsi sono tenuti con calendario semestrale. Il primo semestre di norma si sviluppa nel periodo che va dalla fine di settembre a dicembre. Il secondo semestre di norma si sviluppa nel periodo che va dai primi di marzo alla metà di giugno. Il calendario dei corsi e le informazioni concernenti i docenti e le aule sono pubblicati nella sezione del sito dedicata alle attività didattiche
 

Esami di profitto

  
Le sedute di esame sono previste in "periodi di esame" nei mesi di Gennaio/Febbraio, Giugno/Luglio e Settembre. Le date di inizio/fine delle finestre di esame e il calendario degli esami sono anch'esse disponibili nella sezione del sito dedicata alle attività didattiche.

Gli esami possono essere sostenuti, di norma, solo all’interno delle finestre di esame. Sono previsti degli ulteriori appelli di esame durante i periodi dedicati ai corsi per studenti che si trovano in particolari condizioni. Le norme complete sulle modalità di svolgimento degli esami sono scaricabili qui.  

Gli esami possono essere sostenuti esclusivamente nel rispetto dei vincoli di propedeuticità stabiliti dal Regolamento Didattico.      

  

Piani di studio: modalità di presentazione

 
Il Curriculum del Corso di Laurea in Ingegneria Chimica prevede insegnamenti a scelta autonoma dello studente (per complessivi 12 CFU). Per specificare gli insegnamenti a scelta autonoma, e per tutte le variazioni di percorso curriculare, gli studenti devono presentare un Piano di Studi. La presentazione del piano di studi è obbligatoria e le modalità di presentazione variano a seconda della provenienza dello studente:

- corso di laurea triennale in ingegneria chimica ex D.M. 270 presso la Federico II (matircole N37)

- corso di laurea triennale in ingegneria chimica ex D.M. 509 presso la Federico II (matricole 519)

- altri corsi di laurea dell'Ateneo Federico II o di altri Atenei.

Per le regole riguardanti la presentazione del piano di studi si faccia riferimento al Regolamento Didattico e, soprattutto, alla sezione Modulistica all'interno dell'Area Studenti di questo sito, dove sono riportate, insieme ai moduli di presentazione del piano di studi, istruzioni dettagliate sulle diverse modalità di presentazione

Insegnamenti a scelta autonoma dello studente

 
Lo studente potrà selezionare i 12 CFU a scelta autonoma tra insegnamenti impartiti nell’Ateneo.  Si consiglia di eseguire la scelta autonoma dei corsi anticipando il corso di "Sicurezza nei Processi Chimici" previsto nella Laurea Magistrale per consentire una maggiore specializzazione nel curriculum della Laurea Magistrale, e/o di selezionare esami che personalizzino il piano di studi ampliando laformazione di base scientifica e/o ingegneristica (Tab. 2 del Regolamento Didattico).

 

Ulteriori conoscenze 

I 3 CFU di "ulteriori conoscenze possono essere acquisiti oggi con una delle diverse modalità sotto indicate. In ogni caso la loro attribuzione avviene attraverso la compilazione di un apposito modulo (mod.AC) che riporta la firma del relatore e del Corrdinatore della CCD e che, una volta compilato, va consegnato al Coordinatore. ICFU di ulteriori conoscenze vanno comunque acquisiti nel termine indicato dal calendario di laurea per il completamento di tutti gli esami di profitto.

1) Tirocinio pre-laurea. è l'attività di preparazione allo svolgimento alla tesi di laurea. É la modalità più semplice e più diretta per l'acquisizione dei CFU in quanto è comunque previsto un periodo di "apprendistato" (studio, pratica di laboratorio, ecc) per poter iniziare con competenza il percorso di tesi. I CFU vengono certificati dal relatore di tesi che firma il mod. AC insieme allo studente. É responsabilità di quest'ultimo consegnarlo poi al Coordinatore del Corso di Studi.

2) Seminari di orientamento post-laurea. dal 2015 il Corso di Laurea in Ingegneria Chimica organizza, tipicamente nei mesi di giugno e luglio, un ciclo di seminari di orientamento post-laurea. I seminari sono tenuti da esponenti del mondo del lavoro e mirano a fornire alcune competenze e informazioni per iniziare a muovere in maniera più consapevole i primi passi nel mondo del lavoro: come si scrive il proprio CV, come si conduce un colloquio di lavoro, come è organizzata l'attività delle aziende, ecc. Per l'ottenimento dei CFU è obbligatoria la frequenza ai seminari è obbligatoria. Il programma dei seminari, le modalità di iscrizione, di frequenza e di conseguimento dei CFU sono ampiamente pubblicizzate su questo sito e sulla pagina Facebook nelle settimane immediatamente precedenti l'inizio del ciclo.

3) Attività di tirocinio "extra-moenia". Il tirocinio extra-meonia è uno strumento regolato dalla legge che permette lo svolgimento di un'attività di formazione presso un'azienda o un'ente esterno all'Università, finalizzata all'acquisizione di competenze aggiuntive a quelle fornite dal regolare corso di studi. L'azienda o ente ospitante deve essere titolare di una convenzione con l'Università di Napoli e il tirocinante deve completare un iter burocratico i cui dettagli sono disponibili al seguente link: http://www.unina.it/didattica/tirocini-studenti. Il Corso di Laurea non è in grado di organizzare un servizio di placement per i tirocini extra-moena. Lo studente è invitato a contattare i singoli docenti per informarsi sulla disponibilità di di aziende o enti, oppure può proporre egli stesso un'azienda o enti disponibile ad ospitare il tirocinante. In quest'ultimo caso lo studente può poi rivolgersi al Coordinatore del Corso di Studi per gli ulteriori passaggi formali. Si tenga conto che i 3CFU di ulteriori conoscenze equivalgono all'incirca a 80 ore di lavoro, che quindi rappresentano anche il numero di ore di tirocinio da svolgere all'esterno 

4) Altre conoscenze certificabili. Si tratta di conoscenze acquisite dallo studente al di fuori delle attività curriculari e che possono essere riconosciute per l'ottenimento dei 3CFU di ulteriori conoscenze, ad esempio: la partecipazione a corsi di formazione, ad attività formative o professionalizzanti, ecc. Ovviamente il riconoscimento dei CFU le attività devono essere di durata congrua e tali da poter essere considerate utili all'interno del percorso formativo della laurea magistrale in ingegneria chimica. Esse devono comunque essere dimostrabili, attraverso la presentazione di un attestato, una certificazione, ecc. In ogni caso il riconoscimento dei CFU è subordinato alla approvazione da parte della Commissione di Coordinamento Didattico. Lo studente deve comunque presentare domanda al Coordinatore, corredata della necessaria documentazione.

 

Tesi ed Esame di Laurea

 

La prova finale consiste nella discussione di una Tesi di Laurea Magistrale redatta in modo originale dallo studente sotto la guida di uno o più relatori. Il lavoro di tesi può anche essere redatto in lingua inglese. In tal caso ad esso deve essere allegato un estratto in lingua italiana.

L’elaborato sarà predisposto sotto la guida di un Docente che assume il ruolo di Relatore (eventualmente coadiuvato da co-relatori), assolvendo alle seguenti funzioni:

-             attesta l’avvenuto proficuo svolgimento delle eventuali attività propedeutiche (tirocini intra moenia o extra moenia, ove previsti, di concerto con il tutor universitario, laddove sia diverso dal Relatore);

-             valuta lo stato di avanzamento complessivo delle attività finalizzate alla predisposizione dell’elaborato, verificando che sussistano le condizioni perché l’allievo possa presentarsi a sostenere con profitto l’esame di laurea magistrale (attraverso l’apposizione della propria firma alla domanda di ammissione all’esame di laurea magistrale nei tempi e nei modi previsti);

-             guida l’allievo nella predisposizione dell’elaborato di laurea magistrale;

-             assiste l’allievo nella preparazione dell’esame di laurea magistrale.

 Per sostenere l’esame di laurea è necessario:

  1. Presentare la domanda di prenotazione di laurea (scarica qui) entro i termini indicati nel calendario delle sedute di laurea (scarica qui il calendario per l'anno in corso)
  2. Sostenere l’ultimo esame entro entro i termini indicati nel calendario delle sedute di laurea (scarica qui il calendario per l'anno in corso)
  3. In caso di rinuncia presentare la corrispondente domanda (scarica qui) entro 5 giorni prima dell’inizio della sessione di laurea.

 La Commissione di Laurea perverrà alla formulazione del voto di laurea magistrale tenendo conto: a) della qualità dell’elaborato presentato alla discussione e della sua esposizione; b) della media dei voti ottenuti negli insegnamenti inclusi nel curriculum dello studente, pesati per il numero di CFU attribuiti a ciascun insegnamento; c) delle eventuali attività integrative svolte dallo studente, quali tirocini, periodi di studio in Università e centri di ricerca italiani e stranieri.

Azioni sul documento